Seleziona una pagina

Scegliere il colore delle piscine.

Come armonizzarla perfettamente con l’ambiente circostante.

Uno dei passi fondamentali per realizzare una magnifica piscina immersa nella natura è la definizione del colore per l’acqua della vasca; si tratta di una vera e propria scelta di stile destinata a condizionare il progetto in sé, ma anche il suo inserimento nel contesto paesaggistico. Dal turchese al nero, ecco 6 colori tra cui scegliere per abbinare piscina e paesaggio.

blank

Quello che percepiamo come colore dell’acqua (che in realtà è sempre trasparente) dipende principalmente da tre fattori: il soleggiamento (ovvero la durata dell’esposizione ai raggi solari, espressa in ore), la profondità dell’acqua, e, più importante di tutti, il colore del fondo piscina. Il soleggiamento rende l’acqua cristallina, la profondità acuisce le tonalità scure dell’acqua mentre il colore del fondo determina come l’acqua rifletterà i colori del paesaggio circostante.
Sono tutte caratteristiche da tenere in mente al momento di scegliere il colore della piscina: vediamo alcuni esempi pratici.

blank

1. Trasparenze cristalline per orizzonti ampi ed assolati

In paesaggi aperti e con soleggiamento giornaliero intenso e prolungato l’ideale è un effetto acqua trasparente e cristallina, che sottolinea la continuità tra vasca e cielo, ampliando l’orizzonte. Per avere questo risultato l’ideale è un fondo piscina bianco e un cielo luminoso, perché l’acqua apparirà trasparente e meravigliosa.

blank

2. Grigio-verde in contesti verdi e frondosi

Per una mimesi paesaggistica perfetta, in un contesto verde e frondoso, è possibile conferire all’acqua della piscina una sfumatura grigio-verde che enfatizzerà la sensazione di specchio d’acqua naturale e poco profondo. Per ottenere un effetto come in foto è bene scegliere un fondo bianco o sabbia chiarissimo, per riflettere i colori dell’intorno, e abbinare pietre naturali (o rigenerate) per i rivestimenti a bordo piscina.

blank

3. Azzurro-turchese per esaltare i colori del paesaggio

Per chi desidera un angolo caraibico, la classica vasca con acqua azzurro-turchese è facilmente realizzabile grazie all’uso di un fondo color sabbia o, per turchesi più intensi, azzurro. Con il paesaggio italiano l’abbinamento è più per contrapposizione che per mimesi, ma sempre spettacolare perché sottolinea per contrasto i colori del contesto.

blank

4. Blu intenso per riflettere le nuvole

In un orizzonte definito, dove è interessante valorizzare il paesaggio come in una cartolina, la scelta di stile è quella di avere una piscina che simuli le tonalità blu intenso di uno specchio d’acqua naturale, come quella di un lago, e specchi il cielo e le nuvole. Questo è possibile con l’uso di un fondo grigio e un bordo piscina chiaro che faccia risaltare l’intenso colore dell’acqua.

blank

5. Nero-blu per mimetizzarsi con le montagne

Per paesaggi montani la scelta più elegante è quella di una piscina con l’acqua dall’aspetto nero-blu che ricordi alla perfezione le acque profonde del mare e crei un’armoniosa continuità con i colori scuri delle montagne in lontananza. Questa colorazione è realizzabile grazie all’uso di un fondo piscina nero e ben si abbina ad un bordo dall’aspetto caldo, come un deking in legno.

blank

Un altro modo per armonizzare la piscina con il paesaggio senza rinunciare alle trasparenze tipiche del fondo chiaro è di ricorrere all’uso di fondi dai colori chiari e scuri in mix, come quello in foto, che simula l’andamento della sabbia. L’acqua avrà così un aspetto cangiante, al variare dell’intensità della luce, e potrà riflettere i colori del contesto apparendo comunque cristallina e poco profonda.

blank